I Migliori Ristoranti A Roma

I musicisti sognano di vincere un Grammy, gli attori un Oscar e gli chef una stella Michelin. Ora vi diremo perché: una volta, molti anni fa, fu pubblicata per la prima volta la guida Michelin, considerata il sancta sanctorum dei ristoranti. È nato in Francia e il suo scopo principale è quello di sondare e classificare i migliori ristoranti del mondo. La guida comprende molti ristoranti che non sono stati classificati con stelle e quelli che lo erano; Coloro che entrano nella guida ricevono una nota standard di prestigio e qualità, soprattutto se vengono valutati con stelle che gli danno molto nome e visibilità (le stelle valutano il livello del cibo e si può ottenere un massimo di tre). Naturalmente sono compresi anche i ristoranti di Roma, quindi perché non dedicare loro un articolo? Ristoranti Michelin consigliati a Roma - a partire da:

Ristoranti Consigliati Michelin a Roma - Senza Stelle

Ristorante 1978

Come suggerisce il nome, il ristorante è stato fondato nel 1978. A capo della cucina creativa (e non italiana per natura) c’è un giovane chef, che la sera propone un menù degustazione. Ha anche opzioni vegetariane. Piatti speciali ad esempio: riso, lumache e basilico; Tagliatelle di soba con calamari, caviale e aneto.

Speciale: piatti creativi.

Indirizzo: Via Zara 27/29

Shiroya

Un piccolo e accogliente ristorante giapponese vicino a Campo di Fiori. Serve piatti classici (come sushi e sashimi) e speciali, con particolare attenzione ai piatti casalinghi non particolarmente conosciuti al di fuori del Giappone. Piatti di esempio: ostriche fritte; Tagliatelle Udon con carne bianca, verdure e scaglie di bonito.

Speciale: cucina giapponese.

Indirizzo: Via dei Baullari 147°

Le Jardin de Russie

Il vecchio ristorante si trova nel prestigioso Hotel de la Russie ed è specializzato in cucina italiana contemporanea. A mezzogiorno offre un ricco buffet, mentre il sabato e la domenica offre il brunch. Piatti di esempio: Gazpacho di anguria; Gnocchi basilico e limone, crema di melanzane e pomodorini colorati.

Speciale: cucina italiana contemporanea.

Indirizzo: Via del Babuino 9

Mater Terrae

Mater Terrae significa “Madre Terra” in latino, e infatti il ​​ristorante è specializzato in cucina vegetariana, vegana e biologica con ingredienti di stagione. Si trova nel prestigioso Hotel Raphael, su una terrazza con vista sui tetti e sulle cupole del centro storico della città. Piatti tipo: focaccia ripiena di stracchino; Risotto ai funghi porcini e zafferano, crema di cavolfiore e riso selvatico alle mele.

Speciale: non vengono serviti piatti a base di animali.

Indirizzo: Largo Febo 2

Domenico dal 1968

Autentica trattoria romana a conduzione familiare fondata nel 1968. Ha vinto numerosi attestati di apprezzamento per la sua ottima cucina. Serve piatti classici come la pasta alla carbonara e l’amtriciana insieme a piatti speciali. Piatti tipo: Insalata di polpo e patate; Ravioli ripieni di pesce Hakai.

Speciale: autentica cucina romana.

Indirizzo: Via Satrico 23

Ristoranti Stellati Michelin a Roma

La Terrazza – Una Stella

Il ristorante “Terrace” si trova nel lussuoso Hotel Eden, vicino a luoghi iconici come Piazza di Spagna e i giardini di Villa Borghese. Si tratta di un’istituzione conosciuta da molti anni nel mondo culinario italiano, ed è giusto che sia così. Lo spazio del ristorante è elegante quanto l’hotel e si affaccia sui tetti sparsi per la città. E ora passiamo alla parte davvero interessante: cosa c’è nel menu? Si tratta di un’alta cucina contemporanea e innovativa, che unisce un po’ della cucina locale e molta fantasia dello chef. I menù del ristorante sono strutturati e costruiti per essere condivisi tra i commensali (ad esempio un menù degustazione a 210/180 euro a persona, oppure due portate a 110 euro a persona). Piatti tipici: anguilla alle erbe; petto di piccione e lampone; polpo e sedano; capesante, mango e frutto della passione; Calamarta cotta in acqua di pomodoro, con acciughe marinate al martini. Allora che ne dici, ci vediamo sulla terrazza?

Speciale – cucina innovativa. | Facebook 

Address: Via Ludovisi 49

Aroma – Una Stella

Quindi no, ovviamente non si tratta della filiale romana di Aroma, ma di un ristorante gourmet all’interno dell’hotel cinque stelle Palazzo Manfredi. Si trova al piano attico in un’intima e romantica terrazza con vista su famosi monumenti: il Colosseo e la Basilica di San Pietro. I piatti serviti qui uniscono la cucina regionale e un tocco moderno ai classici italiani, da uno chef che ha lavorato nelle più grandi cucine d’Italia e del mondo. Il ristorante propone anche un menù degustazione e un menù senza glutine. Piatti tipici: tagliolini fatti in casa con zucca, gorgonzola e perle di caviale; filetto d’anatra marinato con finferli e mirtilli; Entrecote Wagyu con nocciole e cipolle brasate; Fozilli con quattro tipi di pomodorini, mandorle e kashkabal affumicato; Pappardella ripiena di scorfano e spiedini alla griglia. Se avete voglia di un menù meno sofisticato, potete cenare nel vicino bistrot, meno formale, che serve ottimi piatti romani. C’è un codice di abbigliamento, quindi per favore vestiti bene!

Speciale: vista sul Colosseo e sulla Basilica di San Pietro.

Indirizzo: Via Labicana 125

All'oro – Una Stella

Il nome del ristorante è un gioco di parole sulle foglie di alloro dorate (oro significa “oro”), e svolgono un ruolo centrale nel design dei suoi piatti. È costituito da una sala da pranzo in stile newyorkese e da una sala in stile inglese, entrambe dal design moderno e belle alla vista. La specialità qui è la cucina italiana attuale e creativa, una combinazione di cibo tradizionale e cibo in stile laziale. Il design dei piatti è unico e artistico e non tutti vengono serviti su un piatto: uno dei piatti viene servito in un sacchetto di plastica! Il ristorante propone un menù normale e menù degustazione a vostra scelta. Piatti di esempio: Capalti in “brodo secco” con limone e parmigiano (serviti con un cucchiaio appositamente realizzato per il piatto); Ravioli ripieni di mascarpone, ragù d’anatra e riduzione di vino rosso; coniglio, anguilla e carota con senape e salsa verde; Costolette di maiale con insalata di cicoria invernale, acciughe e aglio, peperoni, curry e acciughe; Uovo di cioccolato bianco agli agrumi e frutto della passione; Pane croccante con pomodoro, mozzarella, fragole e liquore Baileys. Questo ristorante vale oro!

Speciale: cucina italiana moderna.

Indirizzo: Via Giuseppe Pisanelli 25

Il Pagliaccio – Due Stelle

Il significato del nome del ristorante è “il clown”, ma non lasciatevi ingannare: questo è un ristorante che si prende molto sul serio. Ha aperto nel 2003 ed è l’unico con due stelle a Roma, un fatto che lo pone ai vertici del top! La sua posizione è centrale vicino al fiume Tevere, il servizio è meraviglioso, il design è moderno e l’atmosfera è intima. I suoi sapori sono creativi e originali e basati su piatti italiani, con sapori mediterranei e un tocco orientale (e meno adatti ai palati più esigenti). I menù non sono classici ma menù degustazione che possono essere definiti anche “menù a sorpresa”, perché il commensale non ha alcun controllo e non ha idea di cosa finirà nel piatto! Un menù di 10 portate con bevande incluse costa 200 euro a cena; Secondo menù da 8 portate – 185 euro; Terzo pasto (vegetariano) da 6 portate – 160 euro; Mercoledì (a mezzogiorno) 4 portate a 110 euro. Abbiamo già detto che amiamo le sorprese?

Speciale: menù degustazione sorprendenti.

Indirizzo: Via dei Banchi Vecchi 129/a

La Pergola – Tre Stelle

L’ultimo ristorante è la ciliegina sulla torta, l’unico tre stelle a Roma, quindi rendete omaggio a La Pergola! Si trova nel super lussuoso hotel a cinque stelle Rome Cavalieri, su un tetto panoramico con una vista davvero suggestiva su Roma e sul Vaticano. Il ristorante è di pura classe ed è considerato uno dei più belli del mondo senza motivo. La sua specialità è la cucina in stile mediterraneo moderno e creativo, realizzata con ingredienti della massima qualità. Propone anche un menù fisso e menù degustazione (10 portate a 320 euro e 7 portate a 270 euro). Piatti tipo: aragosta e cavolfiore; foie gras e anatra con pesca e verbena; tortellini di melanzane con salsa di fard e gamberi rossi; filetto di vitello su texture di pomodoro e basilico; hummus (che ci crediate o no); Crema di ricotta con pasta di mandorle, morbidi pistacchi e sorbetto all’arancia candita. È necessario riservare il posto con qualche mese di anticipo, quindi affrettatevi a prenotare!

Speciale: uno dei ristoranti più belli del mondo.

Indirizzo: Via Alberto Cadlolo 101

Vincere una stella Michelin è paragonato al Premio Nobel della ristorazione ed è il sogno di ogni chef. La stella conferisce al ristorante decorato un marchio di rispetto, maggiori ricavi e fama, e molti degli chef dei ristoranti decorati hanno ricevuto il titolo di “Celebrity Chef” (Asaf Granit, per esempio). Naturalmente questo vale anche per gli chef di Roma, città che ha conquistato un gran numero di stelle prestigiose e il cui status culinario è sempre stato elevato. Il nostro consiglio per una giornata perfetta è prenotare uno dei tour di Romio e concluderlo con un pasto in uno di questi ristoranti, per la dolce vita!

Condividi: